sabato 7 settembre 2019

Juventus 2018/19 con dati EXOR: perdita di 40 milioni di Euro e fatturato netto di 488 milioni di Euro.



Luca Marotta


In base ai dati pubblicati da EXOR, si può affermare che la Juventus dovrebbe aver chiuso il bilancio 2018/19 con una perdita netta di 40 milioni di Euro e ricavi operativi pari a circa 621 milioni di Euro in aumento di circa 117 milioni di Euro, soprattutto a causa di maggiori ricavi da cessioni calciatori. Il fatturato netto ha superato per la terza volta consecutivo lo scalino dei 400 milioni di Euro, stabilmente con obiettivo 500 milioni, a causa dell’effetto Cristiano Ronaldo e dei proventi da cessioni calciatori.

Il Consiglio di Amministrazione di EXOR, in data 04/09/20189, ha approvato i risultati del 1° semestre 2019. Poiché EXOR controlla il 63,77% del capitale sociale di Juventus Football Club ed è una società quotata in borsa, nelle sue relazioni pubblicate fornisce anche alcuni dati contabili della società Juventus Football Club SpA. In particolare, nella relazione semestrale vengono forniti anche i dati relativi al primo semestre dell’anno solare della Juventus, con la precisazione che l’esercizio sociale di Juventus non coincide con l’anno solare, ma copre il periodo 1° luglio – 30 giugno, che è quello di svolgimento della stagione sportiva. Pertanto, nella Relazione Semestrale di EXOR sono esposti i dati relativi alla situazione contabile per il periodo 1 gennaio – 30 giugno 2019 predisposta da Juventus F.C..
Aggregando i dati contabili della società Juventus Football Club SpA resi pubblici nella Relazione Finanziaria Annuale 2018 di EXOR e nella prima Relazione Semestrale 2019, è possibile ottenere una “situazione contabile aggregata” per l’esercizio 2018/19 della società Juventus Football Club SpA.

Nella Relazione Semestrale di EXOR è specificato che i dati interinali non possono rappresentare la base per proiezioni riferite all’intero esercizio.
Poiché la situazione contabile della Juventus, pubblicata da EXOR, è redatta prima della chiusura della campagna trasferimenti estiva e poiché nel bilancio di Juventus vengono incluse le valutazioni degli effetti negativi derivanti dalle operazioni della Campagna Trasferimenti calciatori, non è escluso che nella prosecuzione del mercato estivo possano essere state realizzate ulteriori operazioni, i cui eventuali effetti, se negativi e significativi, potrebbero comportare la necessità di effettuare ulteriori svalutazioni e/o accantonamenti da parte di Juventus Football Club, in applicazione dei principi contabili di riferimento, per la redazione del Bilancio al 2018/2019.
In ogni caso, nella predisposizione della situazione contabile pubblicata da EXOR sono state incluse le valutazioni, qualora significative, degli effetti negativi derivanti dalle operazioni della Campagna Trasferimenti stagione 2018/2019 - prima fase, eseguite o da eseguirsi fino alla data del 31 luglio 2019.

Per quanto riguarda la giusta considerazione che si dovrebbe attribuire al dato aggregato contabile della Juventus con i dati pubblicati nelle semestrali EXOR, bisogna evidenziare che il dato definitivo 2017/18 del bilancio della Juventus era di poco diverso da quello risultante dall’aggregato delle situazioni contabili pubblicate da EXOR: perdita di 19,2 milioni di Euro contro perdita di18,9 milioni del risultato aggregato. Il dato definitivo 2016/17 del bilancio della Juventus era di poco diverso da quello risultante dall’aggregato delle situazioni contabili pubblicate da EXOR: 42,6 milioni di Euro contro 45,4 milioni del risultato aggregato. Nel 2015/16 il dato definitivo Juventus era di 4,1 milioni di Euro e il dato aggregato, in base ai dati EXOR, era di 3,6 milioni di Euro.

Al 30.06.2019, figura nell’attivo dello stato patrimoniale di EXOR, la partecipazione in Juventus Football Club, pari al 63,77% del capitale, con il metodo del patrimonio netto per l’importo di € 20 milioni (€ 47,5 milioni al 30.06.2018; € 62,8 milioni al 30.06.2017; € 87,4 milioni al 31.12.2017).

Il Valore della Juventus.

Exor riporta come valore ai prezzi di mercato della propria partecipazione, al 30.06.2019, pari al 63,77%, l’importo di dollari USA pari a 1.070 milioni. Pertanto, il valore complessivo ai prezzi di mercato della Juventus al 30.06.2019 è di circa 1,67 miliardi di dollari USA, con un incremento del 34,3% rispetto al 31.12.2018.

 (Immagine tratta da: Exor HALF-YEAR REPORT ON OPERATIONS AT 30 JUNE 2019)

In Euro l’importo indicato relativo al valore del 63,77% della partecipazione ai prezzi di mercato è di 940 milioni. Pertanto, il valore complessivo ai prezzi di mercato della Juventus al 30.06.2019 è di circa 1,47 miliardi di Euro, con un incremento del 35,1% rispetto al 31.12.2018.

(Immagine tratta da: Exor HALF-YEAR REPORT ON OPERATIONS AT 30 JUNE 2019)



La differenza al 30.06.2019 tra valore contabile della partecipazione nella Juventus iscritta nel bilancio della Exor e il valore di mercato in Euro risulta di 920 milioni di Euro.

(Immagine tratta da: Exor HALF-YEAR REPORT ON OPERATIONS AT 30 JUNE 2019)

Tecnicamente, si potrebbe affermare che i dati contabili al 30.06.2019 della Exor “contenevano in pancia” una plusvalenza riferita alla Juventus di 920 milioni di Euro.

I dati economici di Juventus Football Club.



I Ricavi operativi aggregati 2018/19 ammontano a 621 milioni di Euro (€ 504,2 milioni come dato aggregato 2017/18 e € 504,7 milioni dato definitivo 2017/18; € 564,5 milioni come dato aggregato 2016/17 e € 562,7 milioni dato definitivo 2016/17) ed evidenziano un incremento di 116,8 milioni di Euro, pari al 23,2%, attribuibile ai ricavi da cessioni calciatori e alle vendite di prodotti e licenze, oltre all’aumento dei Ricavi da sponsorizzazioni e pubblicità.

Considerando i dati della semestrale EXOR, si può affermare che la Juventus ha aumentato i propri ricavi operativi con un CAGR medio del 15,6% circa negli ultimi cinque anni.

I Ricavi operativi comprendono i ricavi da Gare; i ricavi commerciali (tra cui i ricavi da sponsorizzazione e pubblicità e i ricavi da vendite di prodotti e licenze); i ricavi da media e i proventi da gestione diritti calciatori.
Stimando i proventi da gestione diritti calciatori per un importo pari a 107 milioni di Euro (€ 95 milioni nel 2017/18; € 151,15 milioni nel 2016/17), è possibile con certezza affermare che la Juventus nel 2018/19 ha superato per la terza volta consecutiva la soglia dei 400 milioni di Euro di fatturato netto, precisamente circa 488 milioni di Euro.
In effetti, al 31.12.2018, in base ai dati pubblicati nella semestrale di Juventus FC Spa, i proventi da gestione calciatori ammontavano già a € 58.906.842 (€ 76.843.656 al 31.12.2017), di cui € 43,8 milioni a titolo di plusvalenze. La sola cessione di Caldara all’AC Milan ha determinato una plusvalenza di 21,6 milioni. A tale cifra bisogna aggiungere le plusvalenze realizzate nella seconda fase della campagna trasferimenti a gennaio 2019, pari a € 36,8 milioni e la plusvalenza di Orsolini per 10,5 milioni di Euro e quella di Spinazzola per € 26,6 milioni. In definitiva l’importo dei proventi da gestione calciatori del 2018/19 è stimabile in circa 132,8 milioni di Euro.

I Costi operativi comprendono i Costi per servizi; il costo del Personale Tesserato; il costo del Personale non tesserato e gli Altri costi operativi, inclusi gli oneri da gestione calciatori (si pensi agli Oneri accessori su diritti pluriennali calciatori non capitalizzati che nel primo semestre avevano inciso per € 6,1 milioni).
In ogni caso, il totale dei Costi operativi, come risultato aggregato, risulterebbe aumentato da 383,2 milioni di Euro a € 459,7 milioni. Da osservare che nel 2016/17 i costi operativi ammontavano a 402,8 milioni di Euro; nel 2015/16 circa 300 milioni di Euro.

Il totale degli Ammortamenti, Svalutazioni e altri accantonamenti risulterebbe pari a circa 176,3 milioni di Euro (€ 122,1 milioni circa nel 2017/18) ed evidenzierebbe un incremento di 54,2 milioni di Euro, pari al 44,4%. Da evidenziare che nel secondo semestre della stagione sportiva della Juventus confrontato rispetto allo stesso periodo del 2017/2018 risulterebbe un incremento di 14 milioni di Euro relativi alla voce accantonamenti netti e un incremento di ammortamenti per 17 milioni di Euro
Si pensi, che l’ammortamento più costoso del 2018/19, dovrebbe essere quello di Cristiano Ronaldo, che pesa per circa 28,86 milioni di Euro; il secondo dovrebbe essere quello di Higuain, che pesa per circa 18,26 milioni di Euro e il terzo quello di Bernardeschi che pesa per circa 7,88 milioni di Euro.

Il Risultato operativo (EBIT) è negativo e dovrebbe ammontare a circa -22,3 milioni di Euro (-€1,1 milioni nel 2017/18; +€ 66,5 milioni dato aggregato 2017/18).

Il Risultato netto è negativo e dovrebbe ammontare a circa 40 milioni di Euro (-€ 18,9 milioni dato aggregato e -€ 19,2 milioni dato definitivo 2017/18). Tale risultato costituirebbe la seconda perdita consecutiva e costringerebbe a porre maggiore attenzione per il 2019/2020 al contenimento dei costi, in chiave Financial Fair Play.
Tuttavia in chiave Fair Play Finanziario non vengono considerati i costi relativi al settore giovanile e alle infrastrutture.

Lo Stato patrimoniale

Nell’ultimo semestre della stagione sportiva 2018/19, lo Stato patrimoniale evidenzia un aumento dell’attivo



L’aumento dei volumi economici si riflette nell’aumento dei volumi patrimoniali e del ricorso al debito per il finanziamento.

Il Patrimonio Netto

Il Patrimonio Netto al 30 giugno 2019 risulta positivo per 32 milioni di Euro e risulta in diminuzione rispetto all’esercizio precedente, perché al 30.06.2018 era pari a € 74,5 milioni (dato definitivo).



Il Patrimonio Netto finanzia il 6,5% del capitale investito netto, che ammonterebbe ad € 496 milioni (€ 384,3 milioni al 30.06.18).

L’indebitamento Finanziario Netto

Al fine di “dotare la Società di risorse finanziarie per la propria attività ottimizzando la struttura e la scadenza del debito” la Juventus è ricorsa all’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile, in data 13 febbraio 2019, per un ammontare di € 175 milioni con scadenza 19 febbraio 2024, riservato a investitori qualificati. Le obbligazioni hanno cedola fissa annua pari a 3,375%.

L’indebitamento Finanziario Netto, ammonta a 464 milioni di Euro e risulta in aumento di € 154.2 milioni, rispetto all’indebitamento finanziario netto al 30.06.2018, che era pari a € 309,8 milioni. Al 30.06.2017 era pari a € 162,5 milioni.

I debiti verso le banche al 30.06.2019 ammontano a 88 milioni di Euro (€ 186 milioni al 31.12.2018; € 132 milioni al 30.06.2018; € 145 milioni di Euro al 30.06.2017). Al 30.06.2019 figura l’importo di € 175 milioni per l’emissione di obbligazioni, con scadenza febbraio 2024.

Quanto esposto è stato dedotto da quanto scritto e pubblicato nella Relazione semestrale 2019 di EXOR e nella Relazione Finanziaria annuale 2018, che in sintesi si riportano di seguito.

I dati del I Semestre dell’anno solare 2019 (II semestre stagione sportiva 2017/18).

Il risultato del periodo (1 gennaio - 30 giugno 2019) mostra una perdita di € 47 milioni, con una variazione positiva di € 15 milioni rispetto alla perdita dello stesso periodo del precedente esercizio, pari a € 62 milioni).

(Immagine tratta da: Exor HALF-YEAR REPORT ON OPERATIONS AT 30 JUNE 2019)

Nel primo semestre dell’anno solare 2019 (1 gennaio – 30 giugno 2019), come nel primo semestre dell’anno solare 2018, sotto il profilo delle competizioni europee la Juventus ha goduto solo dei ricavi relativi agli ottavi e ai quarti di UEFA Champions League.
Rispetto al periodo analogo della stagione sportiva precedente, i ricavi operativi semestrali risultano in aumento di 77 milioni di euro; mentre, i costi operativi sono aumentati di € 27 milioni.
In sintesi, nel I semestre dell’anno 2019, rispetto all’analogo periodo precedente, i dati mostrano una perdita netta del periodo, pari a € 47 milioni, che migliora di € 15 milioni il risultato negativo pari a € 62 milioni, dell’analogo periodo precedente.

L’incremento dei costi operativi è stato di 27 milioni di Euro.
Nel primo semestre 2019 si sono registrati, rispetto all’analogo periodo del 2018, un aumento dei costi per ammortamenti per € 17 milioni; un aumento dei costi per accantonamenti netti € 14 milioni e altre variazioni nette negative per € 2 milioni oltre a minori imposte per € 3 milioni.
.

Le acquisizioni completate nella seconda fase della Campagna Trasferimenti 2018/2019 e l'esercizio dei diritti di opzione per l'acquisto di alcuni giocatori nel mese di giugno 2019 hanno comportato un decremento complessivo del capitale investito netto di € 3.9 milioni.

Il risultato operativo semestrale è negativo per 32 milioni di Euro (-52,1 milioni di Euro nel I semestre 2018).

Il risultato del periodo è negativo per circa 47 milioni di Euro (-62,2 milioni di Euro nel I semestre 2018).

I dati EXOR del II Semestre dell’anno solare 2018 (I semestre stagione sportiva 2018/19 di Juventus FC SpA).



In sintesi, nel II semestre dell’anno 2018 (1 luglio – 31 dicembre 2018), rispetto all’analogo periodo precedente, i dati mostrano un utile di € 7 milioni, che risulta inferiore di € 36 milioni al risultato precedente, che mostrava un utile di 43,3 milioni di Euro.
I ricavi di Juventus FC SpA, del primo semestre 2018/19, risultano pari a € 330 milioni e aumentano di 39 milioni rispetto al dato di € 290,6 milioni del primo semestre 2017/2018. In particolare sono stati registrati maggiori ricavi operativi, con esclusione dei Proventi da gestione diritti calciatori, per € 57 milioni e minori ricavi da gestione calciatori, per € 18 milioni.

I costi operativi del primo semestre 2018/19, complessivamente risultano pari a € 227 milioni e aumentano di 48 milioni rispetto al dato di € 178,7 milioni del corrispondente periodo dell’esercizio precedente. In particolare, risultano: maggiori costi per calciatori e personale per 38 milioni di euro; maggiori ammortamenti calciatori per 25 milioni di euro; maggiori costi per l'acquisizione di materiali destinati alla vendita per 6 milioni di euro; aumento di altre spese per € 3 milioni; aumento dei costi per servizi esterni per € 3 milioni e aumento degli altri costi per € 3 milioni.

Le spese per i diritti di registrazione dei giocatori, risultano in calo di € 4 milioni. Altre variazioni negative di 1 milione di euro hanno riguardato principalmente gli accantonamenti.

Il risultato operativo del primo semestre della stagione sportiva risulta positivo per € 17 milioni.
Il risultato netto del primo semestre della stagione sportiva risulta positivo per € 7 milioni.

La posizione finanziaria netta al 31.12.2018 risultava negativa per € 384 milioni.

Il valore al 31.12.22018 ai prezzi di mercato della quota detenuta in Juventus da Exor risulta essere di 797 milioni di dollari USA, con un incremento di 208 milioni di dollari USA rispetto al 31.12.2017, pari al 35,3%.



La differenza al 31.12.2018 tra valore contabile della partecipazione nella Juventus iscritta nel bilancio della Exor e il valore di mercato in Euro era di 645 milioni di Euro.


  
Conclusioni

Il risultato negativo dell’esercizio 2018/19, confermerebbe ulteriormente l’ipotesi che la Juventus abbia strutturato i suoi costi ad un livello tale che per raggiungere l’equilibrio economico sia necessario il successo sportivo in tutte le competizioni, compresa la UEFA Champions League, con l’aggiunta del realizzo di plusvalenze di un certo importo. Risulterebbe ancora necessario colmare il gap con i Top Club Europei in termini di volumi di ricavi commerciali.

Gli amministratori confermano l’importanza dei risultati economici della campagna trasferimenti e delle competizioni europee, ricordando che nella seconda metà del 2019 si concluderà la prima fase della campagna di trasferimento e la stagione 2019/2020 si aprirà con la fase a gironi della UEFA Champions League; il cui esito potrebbe influenzare in modo significativo la performance economica per l'esercizio 2019/2020.
Agli inizi di settembre 2019, gli amministratori prevedono di chiudere l’esercizio 2019/2020 con una perdita. Di conseguenza potrebbe sorgere il problema del rispetto dei parametri del Financial Fair Play, perché si tratterebbe della terza perdita consecutiva e diventerebbe importante ridurre il costo del personale liberandosi di eventuali esuberi con ingaggi importanti.


1 commento:

Stefano ha detto...

Ottimo lavoro. In attesa della relazione finanziaria a breve da parte di Juventus. Attenderò anche il suo articolo a riguardo con i dati più precisi, e eventuali scenari e sviluppi per la stagione 2019-2020.